WhatsApp Image 2020-02-11 at 21.20.32

Fantastic fly- Mostra personale di Vladimiro Dijust-a cura di Giancarlo Bonomo e Raffaella Ferrari

Postato il 16 febbraio 2020 · Posted in NEWS

3^ edizione “Lo Scrigno dell’Arte”

Auxilia Foundation

 Via Monastero Maggiore, 38

Cividale del Friuli (UD)

 

 

Mostra personale

 

VLADIMIRO DIJUST

 

Fantastic fly

 

a cura di Giancarlo Bonomo e Raffaella Ferrari

 

Inaugurazione 28 febbraio 2020 ore 18.30 

 

                              —————————————————————————-

Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14.00 alle 17.00 sab/dom 10-17

chiusura mostra 26 marzo 2020

Con la collaborazione del Club per l’UNESCO di Udine

 

 

 

Catalogo in galleria

 

Vladimiro Dijust è nato nel 1963 e da allora risiede a Staranzano. Frequenta l’Istituto d’arte “Max Fabiani “di Gorizia e del suo periodo scolastico incidono particolarmente nella sua formazione artistica due insegnanti: Cesare Mocchiutti e Tino Piazza. In questi ultimi anni consolida la sua ricerca artistica sperimentando forme e tecniche nuove nel campo pittorico fino ad arrivare, nell’ottobre 2011, alla sua prima esposizione personale presso la Galleria “Antiche Mura” di Monfalcone, presentato dall’artista amico Giovanni Pacor. Seguono la partecipazione alla Mostra “Artisti in vetrina a Venezia” (2012), una mostra collettiva a Klagenfurt (Austria), una personale presso la sala espositiva del Comune di Staranzano, presentato dal critico d’arte Diego A. Collovini. Successivamente è stato presente nell’area espositiva del Caffè Carducci di Monfalcone e ad una collettiva presso l’area espositiva dell’aeroporto del F.V.G. Nel 2012 ha partecipato ad una collettiva al palazzetto Veneto di Monfalcone organizzata dall’associazione I.P.A. di Monfalcone. Inoltre, ha esposto all’Euro Palace di Monfalcone, alla sala espositiva Atthirtyseven di Fiumicello, ad Aquileia, ad Udine, alla “Ferula” a Staranzano e alla mostra “Dreams and visions in Venice” Venezia. È presente con una sua opera anche presso la sede della BCC di Staranzano e Villesse.  I suoi quadri presentano un gioco vivace di segni e colori che agiscono sulla tela per raccontare momenti di vita vissuta, stati d’animo e in particolare la gioia di vivere.